Hotel come affrontare il calo delle prenotazioni?

Calo delle prenotazioni

Il pensiero di ogni albergatore e gestore è come poter evitare il calo delle prenotazioni

Appena si è diffusa la notizia, sono aumentate a livello esponenziale le cancellazioni nella maggior parte delle strutture. A seguito della chiusura delle zone, la disdetta è stata quasi obbligata. Chi subisce il riflesso di queste azioni? Le strutture ricettive.

Cosa si può fare per affrontare questa riduzione improvvisa delle entrate?

Riportiamo di seguito piccoli suggerimenti per non restare fermi e affrontare positivamente il calo delle prenotazioni.

  • Attività prima di tutto, è la parola chiave in questo momento . Continuare ad esserci,on-line e off-line, per ogni potenziale cliente.
  • Annuncia che segui le giuste precauzioni indicate dall’ OMS (Organizzazione Mondiale della sanità): pulizia e sanificazione di tutti gli ambienti, dispositivi di protezione personale come mascherine e guanti);
  • Attiva lo Smart-working ad esempio per rispondere alle email o per gestire la sezione Booking e Revenue;
  • Pianifica i post su Facebook, ovvero organizza un piano di pubblicazione ( una volta a settimana, ogni due giorni….) proponendo un determinato argomento ( cosa visitare, come raggiungervi, eventuali sconti per suggiorni lunghi,ecc..ecc…) In questo modo manterrai la pagina attiva anche quando avrai meno tempo per dedicarti ai social;
  • Informa attraverso tutti canali come gestirai le richieste e quali sono le diverse modalità di contatto ( telefono, whatsapp,chat,email…)
  • Mantieni le tariffe che avevi prima del coronavirus. Ciò significa di non cadere nella trappola ” prezzo al ribasso”. Rischieresti di ridurre ulteriormente gli incassi.
  • Non ridurre il personale ( se ti è possibile). Mantenendo la stessa qualità sarai all’altezza delle aspettative dei futuri ospiti;
  • Esegui quei lavori che posticipavi da tanto a “causa” della presenza degli ospiti. Ora che hai più tempo e camere libere puoi procedere velocemente con riparazioni e ristrutturazioni;
  • Comunica tramite i social i cambiamenti che stai attuando, saranno felici di sapere che potranno soggiornare in una camera “nuova”;
  • Condividi solo post positivi.Se cercano un hotel significa che il cliente ha bisogno di relax, sfrutta la pagina social per trasferire la serenità del luogo,il miglior posto per una vacanza in pieno relax;
  • Permetti la cancellazione senza penali, sempre ( o meglio fino a quando si raggiungerà il nuovo equilibrio tra domanda e offerta);
Calo delle prenotazioni
  • Proponi un voucher con cambio data, se hai prenotazioni ( come indicato nel decreto proposto da Federalberghi);
  • Salvaguarda i contatti con i tuoi ospiti rispondendo con gentilezza e chiarezza alle loro domande. Se troppo ripetitive utilizza chat bot a supporto della comunicazione o fornisci una lista di domande frequesnti ( FAQ );
  • Conserva lo stesso prezzo per chi ha spostato il soggiorno presso la tua struttura. E’ buona prassi non aggiungere supplementi di stagione, sarebbe poco gentile nei confronti di chi ha deciso di non richiedere il rimborso;
  • Aggiorna il personale puntando sulla formazione, anche a distanza è possibile attraverso diverse piattaforme che hanno messo a disposizione il loro Know How gratuitamente;
  • Crea post coinvolgendo i tuoi ospiti, proponendo loro di condividere le loro foto all’interno della struttura, pubblicando le più belle. Magari attivando anche un piccolo contest per un buono da utilizzare entro un anno.
  • Predisponi le future strategie di marketing , concentrati su quale target vuoi raggiungere e rimodella gli obiettivi;
  • Migliora la performance del tuo sito, osserva attentamente ogni pagina e utilizzalo come un cliente. Procedi poi alle migliorie per aumentare la conversione.

Sembrano consigli sciocchi ma se applicati potranno portare dei risultati nel lungo periodo. La presenza on-line sarà finalmente efficiente!