Storno di una pre-autorizzazione – di cosa si tratta? e perchè applicarla?

Lo storno di una pre-autorizzazione di un pagamento si verifica per diversi motivi, ma solitamente viene effettuato nel momento in cui il titolare della carta cambia idea. Decide di utilizzare un altro metodo di pagamento,oppure non è soddisfatto del suo acquisto oppure segnala un utilizzo non autorizzato della carta.


Se un viaggiatore richiede uno storno dell’addebito relativo al pagamento di una prenotazione di una camera d’hotel, per esempio, questa informazione apparirà subito nella sezione Pagamenti dell’Area Proprietario.

Cos’è la preautorizzazione?

Quando si parla di preautorizzazione si intende un blocco temporaneo di uno specifico importo su una carta di credito. Viene dedotto dal plafond della carta e non è contabilizzato per cui non genera nessun tipo di movimento bancario sul conto corrente. Semplicemente resta in un “limbo” dove il cliente non può disporne e allo stesso tempo l’albergatore non può incassarlo. Resta a garanzia.

Generalmente le strutture ricettive bloccano una somma con l’importo della penale evidenziata nella politica di cancellazione.

Quando fare lo storno di una pre-autorizzazione?

Al momento del pagamento il cliente decide se utilizzare la carta di credito lasciata a garanzia e quindi chiudere la pre-autorizzazione e la struttura incassa l’importo. Oppure scegliere di pagare diversamente e dunque l’addetto alla reception effettua lo storno della pre-autorizzazione. rilasciando l’importo “congelato”.

L’Hotel, come concordato con il cliente, incassa l’intero ammontare del soggiorno ed in seguito al pagamento, il personale del ricevimento eseguirà lo storno della pre-autorizzazione.

Come fare lo storno di una preautorizzazione?

La preautorizzazione ha una durata massima di ventuno giorni, per cui lo storno può avvenire automaticamente.

Nel caso si tratti di pre-autorizzazione su carte di credito prepagate, il riaccredito della somma preautorizzata non avviene in modo automatico, come avviene invece per le carte di credito tradizionali. Deve essere l’istituto emettente della carta ad eseguire l’operazione in modo manuale. Pertanto, è necessario che il titolare della carta comunichi alla banca l’avvenuta operazione di storno da parte della struttura. In questo modo sarà possibile velocizzare l’operazione di riaccredito.

In alternativa, lo storno della pre-autorizzazione può essere fatto manualmente dalla reception utilizzando il pos. Basta inserire i dati richiesti dal pos, seguendo la procedura direttamente dalla macchina pos. Le informazioni sono tutte indicate sullo scontrino rilasciato al momento dell’operazione di pre-autorizzazione effettuata. Al termine il pos rilascerà un nuovo scontrino con scritto “Storno Pre-autorizzazione”.

Un pos economico che permetta la preautorizzazione? Lo trovi qui