Revpar formula: come calcolarlo

revpar formula

Abbiamo già visto cosa sia e come possa essere utile il RevPAR per valutare la profittabilità della struttura ricettiva alberghiera. Adesso è il momento di vedere come calcolare il valore finale, che indicherà all’albergatore lo “stato di salute” del business, ovvero se si trova in perdita o se si trova in utile. Il RevPAR fornirà un valore numerico, in base al quale il titolare dell’hotel, saprà se saranno necessarie manovre correttive per uscire da un eventuale situazione di perdita. Prima di arrivare al valore finale, da cui trarre le dovute considerazioni, sarà necessario svolgere dei calcoli. Innanzitutto, vediamo la formula del RevPAR.

 

Revpar formula: calcolarlo in due modi diversi

 

In realtà la formula del revpar non è una, ma sono due. È possibile usare due formule diverse.

La formula del revpar, che presentiamo per prima è questa: Ricavi totali delle camere in un dato periodo / Numero di camere disponibili nello stesso periodo

La formula del revpar, che mostriamo ora, invece, si avvale di un altro concetto: ADR, che sta per Average Daily Rate.

La seconda formula è questa: ADR * Tasso di occupazione

Ma adesso lasciamo la teoria per passare alla pratica e “sporcarsi le mani” con i numeri. Partiamo dall’ipotesi di avere un hotel con 100 camere. Di queste 100 camere, sono staterevpar formula vendute 60. Le vendite hanno fatto incassare in un giorno 3.000 euro.

Iniziamo a fare i calcoli (neppure troppo complessi). Dividiamo i ricavi (3.000 euro) per il numero di camere vendute (60). Otteniamo 50 euro. Questo è il valore dell’ ADR.

Il tasso di occupazione è, per questo caso specifico, pari al 60%.

Adesso possiamo ricavare il RevPAR. Sia con la prima formula (3.000 / 100), sia con la seconda (50 * 0,6). Il RevPAR sarà sempre di 30 euro. Con entrambe le formule si giunge al medesimo risultato.

Come si può vedere, il calcolo del RevPAR non è difficile e nemmeno impegnativo. La sua immediatezza lo rende facile da applicare e fornisce un’indicazione utile per valutare eventuali perdite economiche dell’hotel.